L’origine di questa varietà è attribuita ad una mutazione gemmaria del più comune «sanguigno», scoperta in un agrumeto di Francofonte (Siracusa) tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900.

TaroccoL'arancia tarocco è un frutto di grosso calibro, di una varietà pregiata - mediamente sui 180-250 grammi - di forma sferoidale con lobo pedicellare più o meno pronunciato.

La buccia si presenta fine e papillata, di spessore medio o sottile, di colore giallo arancio e arrossato su oltre la metà della superficie.

La sua polpa è di colore arancio con striature e pigmentazioni rossastre di una certa intensità, ben evidenti, totalmente priva di semi, succosa, con zuccheri e acidità media. La sua foglia è ovale - ellittica con apice appuntito. E' disponibile da dicembre ad aprile.